20 mar 14 - Il Comune ricorda Ilaria Alpi e Miran Hrovatin presso il parco a loro dedicato in via Rigotti, a vent’anni dal loro assassinio.

Il Comune di Cadoneghe ricorda Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, a vent’anni esatti dal loro barbaro assassinio avvenuto a Mogadiscio in Somalia, il 20 marzo del 1994. Appuntamento al Parco ALPI-HROVATIN in via Rigotti, giovedì 20 marzo 2014 alle ore 19.

Ilaria Alpi aveva 33 anni non ancora compiuti, era una giornalista del TG3. Miran Hrovatin il fotografo e operatore di ripresa.

Erano in Somalia per documentare la guerra civile e stavano indagando su un traffico internazionale di rifiuti tossici e radioattivi prodotti nei Paesi industrializzati e stivati nei Paesi poveri dell’Africa, in cambio di tangenti e armi scambiate coi gruppi politici locali.

Erano arrivati a scoprire certamente una serie di coinvolgimenti di figure importanti dell’esercito e di altre istituzioni italiane.

Su questo omicidio brutale esiste una verità storica ormai consolidata, mentre manca la verità giudiziaria, una triste consuetudine nel nostro Paese: depistaggi, sparizioni, migliaia di documenti ancora secretati, reperti insabbiati, hanno reso impossibile in questi anni l’individuazione e la condanna di mandanti e responsabili.

Cinque magistrati e vent’anni di indagini hanno portato all’individuazione di un solo colpevole, recluso tra l’altro a Padova, il quale è certamente innocente.

Ricorderemo questo assassinio, per contribuire a tenere acceso questo bisogno di verità e di giustizia, per il quale hanno lottato strenuamente in tutti questi anni i genitori di Ilaria, e per commemorare due figure straordinarie di giornalisti che, come Anna Politkovskaja e Peppino Impastato, sono stati portatori di un coraggio che non conosce alcun limite, disposti a sacrificare tutto e a pagare il prezzo più alto, anche quello della loro stessa vita, per inseguire la verità.

Tutti i cittadini sono invitati oggi al Parco Alpi Hrovatin di via Rigotti.

Scrivi un commento