ott 31

MARTEDI 4 NOVEMBRE 2014
Ore 10.30 – ex scuole elementari via Garibaldi
Inaugurazione delle lapidi restaurate in memoria dei soldati
Agostino Pizzinato e Giovanni Lotto.
In caso di maltempo la commemorazione si terrà in Sala Consiliare

VENERDI 7 NOVEMBRE 2014
Ore 11.00 – Aula Magna scuola Don Milani
“IL NEMICO”
Letture animate a cura dell’Associazione “Teatro del vento”
Per i ragazzi delle classi terze della Scuola Don Milani

SABATO 8 NOVEMBRE 2014
Ore 20.45 – Auditorium Ramin
CONCERTO IN MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA
Con intermezzi letterari dei lettori del Piccolo Teatro del Ponte
Orchestra Brenta di Cadoneghe e Vigonza
Ingresso Libero.

DOMENICA 9 NOVEMBRE 2014
Ore 10.00 – Piazza Insurrezione
ALZABANDIERA e deposizione corona al Monumento ai Caduti
Ore 11.00 – Santa Messa presso la Parrocchia di Mejaniga

MERCOLEDI 12 NOVEMBRE 2014
Ore 20.45 – Sala I. Calvino, Biblioteca P.P. Pasolini
1914-18 PAROLE DAL FRONTE
Conferenza di Saverio Mirijello
In collaborazione con L’ANPI di Cadoneghe
Ingresso Libero

MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
Ore 20.45 – Sala I. Calvino, Biblioteca P.P. Pasolini
LE DONNE DELLA GRANDE GUERRA: l’apporto e il coraggio
femminile nel primo conitto mondiale.
Conferenza di Saverio Mirijello
In collaborazione con L’ANPI di Cadoneghe
Ingresso Libero

VENERDI 5 DICEMBRE 2014
Ore 21.00 – Auditorium Ramin
I CANTI DELLA GRANDE GUERRA
Coro Tre Pini di Padova diretto dal Maestro Gianni Malatesta
Ingresso Libero

NOVEMBRE – DICEMBRE 2014
L’ARTE E LA GRANDE GUERRA
6 lezioni di Storia dell’Arte

Info e iscrizioni Biblioteca P.P. Pasolini
Info: Biblioteca P.P.Pasolini,
via Pio X – tel. 049 706986 – biblioteca@cadoneghenet.it

ott 27

“La buona scuola” è il titolo che il governo ha dato al progetto che ha presentato ai primi di settembre con l’obiettivo di riportare la scuola al centro dell’attenzione del paese. E’ un piano ampio sul quale è stata aperta una consultazione tra tutti coloro che sono interessati: docenti, studenti, genitori, cittadini…. Lo si trova sul sito www.labuonascuola.gov.it.

Il nostro circolo ha organizzato una iniziativa “in due tempi”. Ci hanno lavorato in quattro, non tutti iscritti al pd.

In una prima serata, il 20 ottobre, sono stati contattati e invitati una ventina tra docenti, studenti e genitori, prevalentemente non iscritti al partito, che si sono riuniti in sala Calvino per un focus group. Il focus group è una tecnica per la discussione e la formazione di opinioni che può avere diverse varianti. Noi ne abbiamo scelto una. Non abbiamo voluto nessuna relazione introduttiva. Agli intervenuti, che ringraziamo, seduti in cerchio è stata posta la domanda: cosa è per voi una “buona scuola”? La regola prevedeva solo l’ascolto delle opinioni, non la discussione (variante che naturalmente si può adottare). Lo scopo era di raccogliere idee, critiche, osservazioni, opinioni che sarebbero state alle base di una iniziativa pubblica alla quale avremmo invitato a rispondere degli “esperti”, due dei quali anche con il ruolo di “decisori politici e sindacali”. C’era, in questa modalità, anche l’intenzione di provare una diversa tecnica di discussione e di fare politica. Vanno bene certamente le forme tradizionali: una o più relazioni, il dibattito, le conclusioni. Dovrebbero anzi essere più frequenti anche a Cadoneghe, soprattutto in una fase politica che vede il nostro partito avere la massima responsabilità di governo. Ma abbiamo voluto provare a mettere in campo una idea di partito “che ascolta”, e che parte per la sua iniziativa da ciò che dicono i cittadini.

In quella serata, di quasi due ore, abbiamo ascoltato e raccolto idee, critiche, proposte, anche la passione per la scuola di docenti e studenti.
Nella serata che abbiamo organizzato il 10 novembre, e della quale pubblichiamo il manifesto, partiremo da ciò che ci hanno detto coloro che hanno partecipato al focus. Abbiamo invitato una parlamentare del PD che lavora nella Commissione Istruzione della Camera, una segretaria nazionale della FLC CGIL, un sindacato dei lavoratori della scuola, e un sociologo.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti: cittadini, genitori, studenti, docenti.