mar 20

Saperne di più su Ogm e nuove tecniche di coltivazione, dal campo alla tavola. È questo l’obiettivo della conferenza “ZERO,00: Organismi Geneticamente Modificati nei campi e nei piatti”, che si terrà giovedì 20 marzo alle 20,45 in Sala Consiliare.

Interverranno:
Franco ZECCHINATO, presidente cooperativa agricola El Tamiso
Davide SABBADIN, consulente legale Legambiente
Michele SCHIAVO, assessore Comune di Cadoneghe

mar 20

Il Comune di Cadoneghe ricorda Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, a vent’anni esatti dal loro barbaro assassinio avvenuto a Mogadiscio in Somalia, il 20 marzo del 1994. Appuntamento al Parco ALPI-HROVATIN in via Rigotti, giovedì 20 marzo 2014 alle ore 19.

Ilaria Alpi aveva 33 anni non ancora compiuti, era una giornalista del TG3. Miran Hrovatin il fotografo e operatore di ripresa.

Erano in Somalia per documentare la guerra civile e stavano indagando su un traffico internazionale di rifiuti tossici e radioattivi prodotti nei Paesi industrializzati e stivati nei Paesi poveri dell’Africa, in cambio di tangenti e armi scambiate coi gruppi politici locali.

Erano arrivati a scoprire certamente una serie di coinvolgimenti di figure importanti dell’esercito e di altre istituzioni italiane.

Su questo omicidio brutale esiste una verità storica ormai consolidata, mentre manca la verità giudiziaria, una triste consuetudine nel nostro Paese: depistaggi, sparizioni, migliaia di documenti ancora secretati, reperti insabbiati, hanno reso impossibile in questi anni l’individuazione e la condanna di mandanti e responsabili.

Cinque magistrati e vent’anni di indagini hanno portato all’individuazione di un solo colpevole, recluso tra l’altro a Padova, il quale è certamente innocente.

Ricorderemo questo assassinio, per contribuire a tenere acceso questo bisogno di verità e di giustizia, per il quale hanno lottato strenuamente in tutti questi anni i genitori di Ilaria, e per commemorare due figure straordinarie di giornalisti che, come Anna Politkovskaja e Peppino Impastato, sono stati portatori di un coraggio che non conosce alcun limite, disposti a sacrificare tutto e a pagare il prezzo più alto, anche quello della loro stessa vita, per inseguire la verità.

Tutti i cittadini sono invitati oggi al Parco Alpi Hrovatin di via Rigotti.

mar 4

L’assessore all’Istruzione Giovanni Petrina annuncia una importante novità per le scuole del territorio a partire dalle iscrizioni del prossimo a.s. 2014/15: «La proposta di organizzare l’orario scolastico con la formula del tempo prolungato (36 ore) in 5 giorni, con sabato libero, ha riscosso molto favore tra le famiglie: circa il 46% delle iscrizioni ha scelto la settimana corta con un aumento delle iscrizioni al prolungato di oltre il 20% rispetto allo scorso anno. Dati più che incoraggianti, che ci permettono fin d’ora di rendere concretamente fattibile questa innovazione».

Anche la proposta di istituire una sezione musicale ha suscitato interesse:
«Già all’inizio della settimana – riferisce l’assessore – sono pervenute 36 richieste, che non potranno però essere accolte interamente, poiché gli alunni in classe non potranno essere più di 30. Fino ad esaurimento dei posti si darà priorità all’ordine di arrivo delle richieste».

Nel frattempo proseguono le attività didattiche egli istituti. «Come da 3 anni a questa parte – ricorda invece il sindaco Gastaldon –, ai primi di maggio le classi seconde andranno in visita alle aziende della zona, grazie alla consueta organizzazione della CNA. Il Comune prosegue dunque nella sua politica tesa a far incontrare le realtà produttive di punta del territorio con il mondo della scuola, cioè con la forza lavoro e professionale del futuro. Infine, il 10 maggio si terrà il consiglio comunale dei ragazzi, che come sempre consentirà ai cittadini di domani un primo approccio con il funzionamento e il significato delle istituzioni territoriali».

 

mar 4

Carnevale 2014 guastato dal maltempo. Le iniziative in programma all’auditorium Ramin nello scorso fine settimana hanno potuto svolgersi regolarmente, mentre la sfilata – come previsto in caso di avverse condizioni meteorologiche – è stata rinviata a domenica 9.
Il programma sarà il seguente:

Domenica 9 marzo
Sfilata di gruppi e carri mascherati.
Ore 14 ritrovo in via Rigotti
Ore 16,30 arrivo al palazzetto Olof Palme

mar 3

PROGRAMMA:

SABATO 8 MARZO – Sala Consiliare – ore 21,00

BUONA EDUCAZIONE

Manuale di sopravvivenza per ragazze male-educate.
L’Associazione Centro Veneto Progetti Donna-Auser & il Centro Documentazione Donna “Lidia Crepet” presentano uno spettacolo di letture e musica per affrontare il tema dell’educazione e della formazione delle donne di ieri e di oggi.

***

SERATE CON L’UDI

MERCOLEDI 12 MARZO Auditorium Ramin – ore 21,00

Film: Tutti pazzi per Rose di Régis Roinsard con Bérenice Béjo

MERCOLEDI 19 MARZO Auditorium Ramin – ore 21,00

Film: Viaggio Sola di Maria Sole Tognazzi, con Margherita Buy e Stefano Accorsi

MERCOLEDI 26 MARZO – Sala Italo Calvino – ore 21,00

LA RIVOLUZIONE IN CASA: “I cambiamenti della famiglia in Italia, dalla Costituzione al referendum sul divorzio.”
Incontro con la dott.ssa Liviana Gazzetta della Società Italiana delle Storiche.

mar 3

Venerdì 7 marzo alle 20.45 all’auditorium RAMIN a Cadoneghe l’on. Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati, e l’ex ministro allo Sviluppo Economico Flavio Zanonato parteciperanno a un dibattito proprio sul tema del Lavoro, questione centrale da diversi anni. Intervengono don Giuseppe Masiero, parroco di Selvazzano, Mirco Gastaldon, sindaco di Cadoneghe, Michele Schiavo, candidato sindaco del centrosinistra alle prossime amministrative. Portano il loro saluto Massimo Bettin, segr. provinciale PD, e Nicola Verdicchio, presidente “Lavoro e Welfare” del PD.

“Chi sono” di Cesare Damiano (dal sito www.cesaredamiano.org)

Sono nato a Cuneo il 15 giugno 1948. Ho iniziato la mia carriera lavorativa nel 1968 come impiegato nella sede centrale della Società Riv-Skf a Torino.
Nel 1970 mi sono iscritto alla Fiom-Cgil e sono stato eletto rappresentante sindacale aziendale.
Nel 1972 sono entrato nella struttura della Fiom-Cgil di Torino diventando responsabile del lavoro sindacale tra gli impiegati.
Nel 1974 sono diventato funzionario sindacale presso la 5^ lega Fiom-Cgil di Mirafiori con l’incarico di responsabile prima degli impiegati della direzione Fiat e poi dei lavoratori delle Officine meccaniche.
Nel 1976 sono entrato a far parte della Segreteria della Fiom-Cgil di Torino, con la responsabilità delle politiche della formazione, delle 150 ore e della cultura. In seguito sono stato responsabile del settore delle macchine utensili e della Olivetti.
Dal 1980 al 1990 sono stato segretario generale della Fiom-Cgil del Piemonte.
Nel 1990 sono entrato a far parte della Segreteria della Cgil di Torino.
All’inizio del 1991 sono stato eletto Segretario Generale della Camera del Lavoro di Torino.
Il XX Congresso nazionale della Fiom Cgil, svoltosi nel novembre del 1991, mi ha eletto Segretario generale aggiunto dell’organizzazione.
Ho fatto parte delle delegazioni impegnate nelle trattative per il rinnovo dei contratti nazionali del 1973, 1983, 1986. Ho gestito direttamente, in quanto responsabile delle politiche contrattuali della Fiom – Cgil nazionale, tre rinnovi del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici (1994, 1996-1997 e 1998-1999) e le vertenze nazionali del gruppo Olivetti nel 1992 e Fiat del 1996. Ho curato, inoltre, la costituzione del primo Fondo Pensione Complementare dei lavoratori metalmeccanici, Cometa, assumendone, nella fase iniziale,la Presidenzadel Consiglio di Amministrazione.
Nel Marzo 2000 sono stato nominato Segretario Generale della Cgil del Veneto, carica che ho ricoperto fino alla elezione nella Segreteria nazionale DS, avvenuta nel dicembre 2001, come responsabile del Dipartimento Lavoro e Professioni.
Alle elezioni politiche dell’aprile 2006 mi sono candidato alla Camera dei Deputati (Collegio Piemonte 2), nella lista de L’Ulivo. Sono stato proclamato Onorevole il 21 Aprile 2006 (XV Legislatura – Governo Prodi). Alle ultime elezioni politiche del 13 e 14 Aprile 2008 sono stato candidato ed eletto alla Camera dei Deputati come Capolista in Friuli Venezia Giulia e come secondo in Piemonte 2. Ho optato per il Piemonte. Nell’attuale legislatura sono capogruppo PD della commissione lavoro.
Sono iscritto al Gruppo Parlamentare del Partito Democratico – L’Ulivo (già L’Ulivo fino al 6 novembre 2007) dal 3 maggio 2006.
Nel secondo Governo Prodi (maggio 2006 – aprile 2008) ho ricoperto l’incarico di Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale.
Nel maggio 2008 il segretario Walter Veltroni mi ha nominato vice Ministro Ombra del Lavoro.
Nel marzo 2009 il segretario Dario Franceschini mi ha nominato Responsabile del Lavoro del PD.
Dal febbraio 2010 al novembre 2010 ho ricevuto da parte del segretario Pierluigi Bersani la responsabilità dell’Unità Aziende in crisi del PD.
Dal 2010 sono componente della Direzione nazionale e del Coordinamento del Partito Democratico.
Nel Febbraio 2013 sono stato eletto deputato nella circoscrizione Piemonte 1.
Dal 07 maggio 2013 sono Presidente della Commissione Lavoro presso la Camera dei Deputati.