gen 9

Gli insegnamenti della tristissima esperienza della pandemia. Medicina del territorio e potenziamento del Distretto sono indispensabili. In prospettiva c’è la vicinanza con il nuovo ospedale di Padova Est

di Daniele Toniolo segretario del Partito Democratico di Cadoneghe

La parola che ha caratterizzato il 2020 è Coronavirus (o Covid). Il mondo intero è stato investito da una pandemia causata da questo virus. Pandemia che si è sviluppata in due fasi, e purtroppo non è affatto finita. In Italia, fino ai primi giorni di gennaio, ha fatto registrare oltre 2.156.000 casi di persone positive al virus ed oltre 75.000 morti.

Questa tristissima esperienza ci ha segnato con sentimenti molto forti: dolore per le vittime, sofferenza per i malati, solitudine per i positivi, isolamento, distanziamento per tutti. Contestualmente ci ha fatto rivalutare e di molto la Sanità Pubblica, in particolare lo straordinario lavoro in prima linea di medici ed infermieri, che rischiano moltissimo per compiere il loro dovere.

Questa crisi ha prodotto molte criticità e alcune opportunità che saranno oggetto di riflessione e orienteranno l’attività politica del Circolo del Partito Democratico di Cadoneghe nei prossimi mesi. Vediamone alcune.

  1. Piani di prevenzione. Stimolare le istituzioni perché prendano tutte le decisioni e agiscano quando esiste il tempo per farlo. Arrivare impreparati alla seconda ondata epidemica è stato disastroso perché si poteva prevenire.
  2. Produzione nazionale di componenti/strumenti/mezzi di protezione strategici per la sanità per evitare la totale dipendenza da altri.
  3. Necessità di affrontare altre tematiche correlate quali: la scuola, il trasporto pubblico, la gestione delle case di riposo, le difficoltà sempre crescenti di chi vive in condizioni di svantaggio, di disabilità, di solitudine.
  4. 4. Necessità di valutazione e correzione del Sistema Sanitario. Nella gestione della pandemia si è potuto contare su una straordinaria professionalità e dedizione di infermieri e medici. Queste persone potrebbero fare ancora di più e meglio, e probabilmente con minore spesa, se si potesse contare su una rete di medicina territoriale adeguata ai temi di oggi. La Regione del Veneto aveva previsto varie soluzioni: le UTAP, le medicine di gruppo integrate, le medicine di rete, le associazioni funzionali territoriali. Forme di aggregazioni importanti, e non ancora pienamente realizzate. Nel nostro comune inoltre va valorizzato e potenziato il ruolo del distretto.
  5. 5. Il nuovo ospedale di Padova. Si è avviato l’iter per la costruzione del nuovo ospedale a Padova Est. Ci vorrà del tempo per vederlo realizzato. M a sin d’ora dovremmo riflettere, se e come questa nuova struttura impatterà con il nostro Comune visto che rappresenteremo la prima uscita a Nord del nuovo ospedale, e potrebbe essere un’opportunità positiva per il  nostro territorio.

Sfruttiamo questa tragedia per fare cose utili alla comunità che sono sempre state rimandate o che non sono mai state fatte!

 

Daniele Toniolo

Segretario PD

Circolo di Cadoneghe