feb 25

Che cosa c’è di più goloso della merenda della nonna? L’Unione dei Comuni del Medio Brenta ha deciso di implementare il progetto “Merenda sana” nelle scuole dell’infanzia e primaria statali di Cadoneghe per il biennio 2014/2016 chiedendo la collaborazione dei pensionati. Lo scopo è quello di favorire l’inserimento di persone anziane in attività socialmente utili.

Allo scopo è stato emanato un bando rivolto a titolari di pensione con un’età inferiore ai 75 anni: il servizio offerto riguarda la preparazione e la distribuzione giornaliera delle merende nelle scuole dell’infanzia e primarie statali del territorio. Ai soggetti incaricati verrà corrisposto un riconoscimento economico a titolo forfettario fissato da apposito provvedimento amministrativo dell’Unione dei Comuni del Medio Brenta.

L’incarico sarà conferito sulla base di una graduatoria, che terrà conto dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), di precedenti esperienze, dell’età anagrafica e di un eventuale colloquio.

Il numero dei posti a selezione varierà in base alle esigenze che si presenteranno nel corso dell’anno scolastico e l’incarico decorrerà dalla stipula di apposita convenzione, con durata legata al calendario scolastico e possibilità di rinnovo di intesa tra le parti. Le persone impiegate saranno coperte da apposita assicurazione contro gli infortuni a carico dell’Unione ed opereranno con il coordinamento del Responsabile dei Servizi Scolastici.

Le domande di partecipazione al bando dovranno essere compilate sull’apposito modulo di adesione in distribuzione presso lo Sportello dell’Unione o scaricabile dal sito www.mediobrenta.it. La domanda dovrà essere presentata all’Ufficio Protocollo dell’Unione o trasmessa a mezzo raccomandata A/R entro e non oltre il 21/03/2014.

Per informazioni: Ufficio Servizi Scolastici – 049 8881 802/049 8881 727

feb 25

Ai sensi degli artt. 57 e 59 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, si comunica che il giorno 3 marzo alle ore 19.00 è indetta una riunione del Consiglio Comunale per la trattazione degli argomenti indicati nell’ Ordine del Giorno.

ORDINE DEL GIORNO
- Comunicazioni.
- Approvazione verbali delle sedute del 13.01.2014 e del 20.01.2014
- Modifica allo Statuto Comunale
- Modifica del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.
- Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari anno 2014.
- Intervento edilizio in autocostruzione: modifica al disciplinare e determinazione dei requisiti per la cessione degli alloggi da parte del Comune
- Seconda variante al Piano degli Interventi. Approvazione
- Modifica al regolamento di polizia urbana
- Modifiche al Regolamento per l’accesso ai servizi del Centro Polifunzionale Anziani “Altiero Spinelli”, approvato con la delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 14.02.2011
- Modifiche e integrazioni al Regolamento per la gestione delle aree adibite ad orti sociali approvato con deliberazione di C.C. n. 37 del 26.09.2012.
- Modifica del regolamento comunale la gestione e l’uso degli impianti sportivi approvato con deliberazione di C.C. n. 58 del 24.09.2009.
- Approvazione della convenzione per la gestione della gara per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale in forma associata dell’Ambito Territoriale Minimo Padova 1: Città di Padova e Nord.

feb 24

Sarà Michele Schiavo (a destra nella foto) il candidato sindaco del centrosinistra alle prossime elezioni comunali di fine Maggio 2014. Questo il responso delle Primarie di ieri che hanno visto un’altissima affluenza: ben 1249 elettori si sono recati nei tre seggi allestiti. Michele Schiavo sarà quindi il candidato a sindaco della coalizione che al momento comprende Partito Democratico, SEL e Lista Civica per Cadoneghe.

A Michele Schiavo sono andate 835 preferenze (67,2%), mentre Enrico Scacco si è aggiudicato 407 voti (32,8%). Una la scheda bianca e sei le schede nulle.

Il segretario Provinciale del PD Massimo Bettin ha dichiarato: “Grande partecipazione alle primarie del centrosinistra di Cadoneghe per la designazione del candidato sindaco. Complimenti a Michele Schiavo che da sta sera e’ il candidato di tutta la coalizione, grazie a Enrico Scacco perché assieme a Michele ha animato una bella giornata di democrazia. Grazie anche al Partito Democratico Cadoneghe e a tutti i fantastici volontari. Da stasera guardiamo con grande fiducia alla sfida di Maggio.”

feb 20

La sala consiliare domenica 16 febbraio scorso era gremita all’incontro-confronto con i due candidati alle primarie del 23/2 Enrico Scacco e Michele Schiavo.
La mattinata è stata introdotta dal Noemi Muraro, coordinatrice del comitato organizzatore, e il confronto moderato dal Gianni Saonara.
Sono state poste diverse domande ai due candidati, sia da parte dei giornalisti presenti che da parte di alcuni cittadini.

RASSEGNA STAMPA

IL MATTINO DI PADOVA 18/2/14

IL GAZZETTINO 19/2/14

feb 20

Venerdì 21 febbraio si terranno in contemporanea gli eventi conclusivi della Campagna elettorale dei due candidati alle Primarie del Centrosinistra Enrico Scacco e Michele Schiavo.

Sarà l’on. Giuseppe Civati, candidato alla segreteria nazionale del PD, a chiudere la campagna di Enrico Scacco all’auditorium RAMIN in via Rigotti alle 20.30. A seguire un concerto con i gruppi musicali Kontromano, Aria su Marte, Poetico Jukebox e Andrea Bàstia.

Ivo Rossi invece, sindaco di Padova e prossimo candidato alle amministrative cittadine, chiuderà la campagna di Michele Schiavo in Sala Consiliare alle ore 21. Partecipano anche Nona Evghenie, Mirco Gastaldon e altri sindaci del territorio.

feb 20

Uno spettacolo contro il Femminicidio, “CORPO DI DONNA ASSOMIGLI AL MONDO” di e con L. Cavinato e F. Santinello, avrà luogo sabato 22 febbraio 2014 alle ore 21,15 presso l’auditorium Ramin di Cadoneghe (via Rigotti)

Con la partecipazione straordinaria di artiste e donne impegnate in vari ambiti nel nostro territorio.

L’ iniziativa è compresa nel programma INCONTRIAMOCI A TEATRO presentato dall’Associazione Terracrea con il patrocinio del Comune di Cadoneghe.

Si tratta di un lavoro che descrive i mille volti del femminile e le altrettante declinazioni della violenza di genere nella nostra società: violenza fisica e psicologica, in casa e sul lavoro; violenza dell’omertà, della connivenza di ambienti nei quali il sopruso viene tollerato se non favorito e giustificato. Usando tutti i registri, dal drammatico all’ironico, al surreale, al poetico, accompagnate dalla voce della chitarra, coprotagonista sulla scena, le interpreti cercano di restituire questa molteplicità di situazioni per stimolare la riflessione, provocare la reazione, insinuare il dubbio che questa nostra società così apparentemente evoluta, sia ancora molto lontana dalla maturazione quando il discorso si declina al femminile.

E’ previsto il biglietto di ingresso (8 euro) con degustazione.

Siete invitati a partecipare!

« Articoli precedenti