dic 16

 

dic 10

AL VIA LA CONSULTAZIONE POPOLARE PER IL BILANCIO PARTECIPATO.
DAL 26 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE I CITTADINI POTRANNO SCEGLIERE TRA 5 PROPOSTE REDATTE DALLE COMMISSIONI CONSILIARI. Schede disponibili allo Sportello del cittadino.

Dopo il successo dello scorso anno arriva anche a fine 2018 il Bilancio Partecipato del Comune di Cadoneghe ossia la possibilità data ai cittadini di esprimersi su almeno 5 proposte nate in seno all’amministrazione comunale, per orientare la stessa nelle scelte, da portare poi avanti e realizzare a favore del territorio.

Le cinque proposte arrivano nello specifico dalle tre commissioni consiliari permanenti e dovranno ora concretizzarsi in azioni concrete che sono già previste nel bilancio 2018 e ammontano a 10 mila euro complessive.
La consultazione popolare si terrà dal 26 novembre al 15 dicembre,con schede di preferenza compilabili presso lo Sportello del Cittadino con orario di apertura da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00; lunedì e mercoledì anche dalle 15.30 alle 18.30.
Potranno partecipare tutti i cittadini maggiorenni residenti a Cadoneghe e iscritti nelle liste elettorali del Comune, i quali potranno esprimere la propria preferenza solo per una delle proposte, muniti di documento d’identità in corso di validità. Le schede saranno deposte in un’urna custodita presso lo Sportello.

I cittadini potranno scegliere in particolare tra:
1. l’avvio di un progetto di sistemazione del sito internet comunale per migliorare la fruizione e la comunicazione da e per i cittadini;
2. l’installazione di sbarre anticircolazione nelle scuole Boschetti Alberti e Falcone Borsellino;
3. la sensibilizzazione della mobilità sostenibile, in particolare per gli alunni delle scuole, attraverso il piedibus e l’utilizzo di vie ciclabili;
4. la sistemazione dei campi da basket;
5. fare rivivere i parchi cittadini con la creazione di attività di intrattenimento per diverse fasce d’età tra cui riconoscimento delle essenze arboree, valorizzazione delle tradizioni tra cui riutilizzo delle ramaglie, corsi di autodifesa.

Lo spoglio delle schede verrà effettuato poi il 20 dicembre prossimo, in seduta pubblica, presso la Sala Giunta del Comune. I risultati verranno poi pubblicati nell’Albo informatico e sul sito internet del Comune.

I risultati delle consultazione non hanno ovviamente carattere vincolante ma costituiscono comunque un orientamento e un indirizzo per la Giunta comunale che si impegna a farle passare con apposito provvedimento entro il 31dicembre del 2018.

Maggiori informazioni:
Sportello del Cittadino del Comune dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e lunedì e mercoledì pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 – tel. 049/ 8881923

VOTA E FAI VOTARE LA PROPOSTA CHE TI CONVINCE DI PIU’

nov 30

Nella variazione di bilancio del 26 Novembre l’Amministrazione del Comune di Cadoneghe aveva previsto :
1- Manutenzione di circa 1200 MQ di sistemazione e asfaltatura di vie e marciapiedi. (Via Vivaldi, marciapiedi di Via Bellini, completamento asfaltatura Via Rigotti e altre vie e marciapiedi più bisognose del centro di Mejaniga per circa 53000,00€)

2- Avvio di importanti progetti di attività motoria nelle SCUOLE per 7100,00€

3- Trasferimento all’ ULSS di 9000,00€ per servizi sanitari

4- Incentivi e sgravi fiscali per la nuova riapertura di spazi commerciali in Cadoneghe (10000,00€)

5- Collaborazione con i comuni di Padova e Vigodarzere per lo studio di fattibilità sul ponte che attraversa il Muson (15000,00 euro), un primo e importante contributo per riuscire a snellire il penoso traffico che ogni mattina e quasi in ogni ora del giorno si forma ed è prima causa di inquinamento

6- Compensi dovuti ai dipendenti del Comune attesi sin dal 2005 per un totale di 30744,00€.

Tutto questo è stato impedito perché i consiglieri comunali della Lista Civica (Lacava, Rozzato, Garato) hanno votato contro e un consigliere del PD Enrico Scacco si è astenuto. Gli stessi oltretutto non hanno mai ritenuto di partecipare alle riunioni per discutere nel merito le proposte.

Hanno votato contro anche Lega (Borella e Vigolo), 5 Stelle (Escobar) e Forza Italia (Benato e Gobbo).
Hanno votato contro una variazione di bilancio ritenuta naturale e doverosa nei confronti dei cittadini di Cadoneghe, per gestire al meglio delle entrate impreviste che ora finiranno ad appesantire l’avanzo.

Tutto ciò è inammissibile e lascia trasparire la volontà di boicottare l’operato dell’Amministrazione proprio a ridosso delle prossime elezioni comunali.

Come Partito Democratico prendiamo le distanze da questo tipo di atteggiamento e siamo solidali con l’Amministrazione in essere la quale ha fatto e sta facendo tutto il possibile per il bene nel nostro Comune.

Ci dispiace per i residenti delle vie Bellini, Rigotti e Vivaldi , per le persone che non beneficeranno degli aiuti dall’ULSS , per i bambini che non potranno proseguire le attività motorie e per i lavoratori che pazienteranno ancora in coda alla Castagnara, senza nemmeno la prospettiva di vedere avviare una soluzione.

Partito Democratico
Circolo di Cadoneghe

nov 18
Mafie in Veneto
icon1 admin | icon2 Notizie | icon4 18 nov 2018| icon3Nessun Commento »

Alessandro Naccarato, già componente della Commissione Antimafia 2013-2018 e autore del libro “Le mafie in Veneto”, ci illustra questo fenomeno di criminalità organizzata ormai presente da tempo e radicata anche nella nostra regione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ott 25